Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per offrirti un'esperienza di navigazione migliore.

Continuando la navigazione si considera accettato tale uso in accordo con la nostra cookie policy. Per saperne di piu'

Accetto
Foto Federico Torra
                 
   
 
  Fondazione studio museo Vico Magistretti

La Fondazione studio museo Vico Magistretti, nata nel 2010, è dedicata all’architetto e designer milanese che ha contribuito a creare e a diffondere internazionalmente, tra gli anni Sessanta e Novanta del secolo scorso, l’Italian Design.

Si tratta di una fondazione di partecipazione promossa e presieduta da Susanna Magistretti, figlia del progettista, a cui aderiscono, in qualità di fondatore istituzionale, il Triennale Design Museum di Milano e, con la carica di fondatori, Artemide, De Padova, Flou, Oluce e Schiffini.

I principali organi della fondazione sono il Consiglio di Amministrazione e il Comitato Scientifico.

La Fondazione intende tutelare e valorizzare l’archivio e con esso il lavoro di Vico Magistretti, ma soprattutto vuole essere “un’istituzione permanente, senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo, aperta al pubblico, che compie ricerche sulle testimonianze materiali dell’uomo e del suo ambiente, le acquisisce, le conserva, le comunica e le espone a fini di studio, di educazione e di diletto”, rispettando così la definizione di museo fissata dall’International Council of Museums (ICOM).

Più specificamente, la Fondazione intende mettersi al servizio del pubblico mostrando non solo gli artefatti progettati dall’architetto ma anche l’iter progettuale ad essi relativo, attraverso i documenti d’archivio.

Infine il museo si propone di promuovere, a livello nazionale e internazionale, l’architettura e il design italiani, interagendo con altre strutture del circuito milanese, prima tra tutte La Triennale di Milano.

La Fondazione ha sede nello studio di via Conservatorio, nel centro storico di Milano, dove Vico ha lavorato per tutta la vita e dove ancora è conservato lo straordinario archivio e patrimonio di progetti e oggetti. Chi oggi entra in questo studio per prima cosa “incontra” Magistretti nel montaggio video di alcune interviste rilasciate negli ultimi dieci anni della sua attività: qui Vico si racconta in una sorta di autobiografia familiare e professionale, parla della Milano in cui era nato e in cui ha vissuto, parla degli amici, dei colleghi, della sua idea di design, del rapporto longevo e ricco con le aziende con cui ha collaborato nel corso di decenni di straordinariamente intensa attività progettuale.

La Fondazione studio museo Vico Magistretti ospita nella propria sede mostre di design e architettura e propone visite guidate, conversazioni e incontri sugli stessi temi nonché laboratori e attività educative per gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.

FaLang translation system by Faboba