Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per offrirti un'esperienza di navigazione migliore.

Continuando la navigazione si considera accettato tale uso in accordo con la nostra cookie policy. Per saperne di piu'

Accetto

00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14
 
                 
   
 
  Mostre

Progetti al telefono
3 marzo 2011/ 7 aprile 2012

La mostra precedente e il piccolo catalogo Le parole illustrate raccontavano il lavoro di Vico Magistretti attraverso le sue proprie citazioni, stringate ma sempre eloquenti.
Anche per questa mostra una citazione di Vico è stata scelta come filo conduttore per legare tra loro inediti materiali d’archivio e importanti pezzi della collezione:

“A me piace il concept design, quello che è talmente chiaro che puoi anche non disegnarlo. Molti dei miei progetti li ho trasmessi al telefono”.

Si rivelano così le idee all’origine di alcuni tra gli oggetti più noti disegnati da Vico Magistretti: la lanterna cieca per l’Eclisse (Artemide), la vite per il tavolo Vidun (De Padova), la catena di bicicletta per il divano Maralunga (Cassina), il ventaglio per la lampada Kuta (Oluce), la tapparella per il letto Tadao (Flou)...
Queste idee prendono forma nei disegni d’archivio e si mostrano in forma compiuta negli oggetti esposti, tra i più esemplificativi del design di Magistretti.

Progetti al telefono permette così di vedere cosa c’è dietro al concept design, mettendo in mostra una sorta di backstage del progetto e di raccontare l’abilità del designer di “guardare alle cose usuali, di tutti i giorni, con occhi diversi, non usuali perché tutto già c’è, è solo un po’ nascosto...”, come Vico amava ripetere.

A cura di Simona Romano
Grafica: Davide Fornari

Foto di Matteo Carassale

FaLang translation system by Faboba